Nessun prodotto nel carrello.

Dal 2008 al 2013, l’Associazione Davide Orecchioni ha concentrato i suoi aiuti a LOASHI, un piccolo villaggio quasi inaccessibile e con un estremo grado di povertà, situato nel Nord-Kivu della Repubblica Democratica del Congo. Oltre 100 bambini hanno potuto frequentare la scuola primaria grazie alla fattiva collaborazione con Padre Jean Marie Kalère, dell’ordine dei Caracciolini. Purtroppo l’Associazione Davide Orecchioni è stata costretta a interrompere questo progetto nel 2013 a causa della rivoluzione armata chiamata M23, che ha devastato tutta quell’area costringendo la popolazione alla fuga. La collaborazione con i Padri Caracciolini è andata comunque avanti con interventi nelle scuole di KAMOLE, GOMA, NJAMILIMA, inviando fondi utili a pagare le rette agli alunni, acquistare scarpe e divise, pagare il personale scolastico, contribuire alla ricostruzione di alcune scuole e all’acquisto degli arredi necessari.  

Desideriamo ringraziare i nostri preziosi compagni di viaggio che ci hanno permesso, pur con piccole risorse, di dare un contributo significativo per una crescita sociale e culturale dei minori in una delle aeree più povere della terra:

Data:

Gennaio 2019

Categorie:

Padre Raffaele Mendolesi

Padre Raffaele Mendolesi è stato direttore generale dei Caracciolini ed è vissuto in Congo per molti anni della sua vita. Associazione Davide Orecchioni ha collaborato con lui per sostenere le scuole  presenti nella regione del KIVU della Repubblica Democratica del Congo, nelle località di Goma, Njamilima, Kamole. In questo caso la tipologia degli aiuti è stata funzionale alle richieste del momento e poteva variare dal pagamento delle rette o di arredi fino a lavori di ristrutturazione di edifici scolastici danneggiati. Padre Raffaele, profondo conoscitore del Congo, ha supportato molto la nostra associazione partecipando, come relatore, a tanti incontri nelle scuole e nel territorio, sia in occasione della giornata dei diritti del fanciullo che nella presentazione del nostro programma di aiuti S@S (Scuola adotta Scuola).

Jean Marie Kalère

Jean Marie rappresenta per noi il pioniere che ha ispirato la nostra associazione e che ci ha consentito di iniziare il nostro programma di aiuti nella Repubblica Democratica del Congo. L’incontro con Jean Marie si è realizzato grazie al suggerimento di Oriana Vallaspra, una delle nostre più preziose volontarie.

Quando abbiamo incontrato Jean Marie, in un caldo pomeriggio di agosto, viveva a Villa Santa Maria, nella sede dei Caracciolini per poi diventare parroco nel paesino montano di Montebello sul Sangro. In quella occasione padre Jean Marie ci ha proposto di iniziare un programma di aiuti diretti per consentire a tanti bambini di poter accedere alla scuola primaria. Ci ha spiegato che questa era la strada migliore per intervenire a favore dei minori piuttosto che quella di fare adozioni a distanza. In questo modo, infatti, i minori restano nelle loro famiglie, nel loro villaggio e, grazie ai costi ridotti delle rette scolastiche, è possibile dare poco a tanti e aiutare un maggior numero di persone. 

E’ cominciato, così, il nostro primo programma di aiuti umanitari nella Repubblica Democratica del Congo con un intervento diretto nel villaggio di Loashi. Padre Jean Marie andava personalmente nel villaggio per consegnare personalmente i fondi raccolti dall’Associazione Davide Orecchioni e rendicontare il lavoro svolto nella scuola anno per anno. Per fare questo, padre  Jean Marie affrontava ogni volta un lungo e pericoloso viaggio attraversando vie sterrate dissestate e rischiando di imbattersi in pericolosi gruppi ribelli armati che purtroppo, soprattutto nella regione del Kivu, dove da diversi anni è in atto una guerra endemica nel disinteresse totale della comunità internazionale, sono particolarmente numerosi.

Jean Marie è stato un vero eroe, che ha rischiato tante volte di persona, pur di portare avanti il nostro programma di aiuti in Africa. E’ una persona mite, minuta, di grande dolcezza, a cui dobbiamo tanta riconoscenza.  Gli aiuti a Loashi si sono interrotti a causa della guerra del 2013, quando il villaggio di Loashi è stato distrutto ed era diventato troppo pericoloso raggiungerlo. Da allora l’Associazione Davide Orecchioni ha iniziato a sostenere direttamente le scuole caraccioline, collaborando direttamente con Padre Raffaele Mendolesi, direttore generale dell’ordine dei Caracciolini.

Vogliamo ricordare che in questa zona, il 22 febbraio 2021,  è stato ucciso l’ambasciatore italiano Luca Attanasio insieme al carabiniere Vittorio Iacovacci e all’autista  Mustapha Milambo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.